Ultima modifica: 14 Gennaio 2019

P.T.O.F. , R.A.V. e P.d.M.

 

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (P.T.O.F.), IMG_4059

rappresenta il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale della scuola ed esplicita la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che la singola scuola adotta nell’ambito della sua autonomia.

L’autonomia della scuola si esprime nel PTOF attraverso la descrizione:

  • delle discipline e delle attività liberamente scelte della quota di curricolo loro riservata
  • delle possibilità di opzione offerte agli studenti e alle famiglie
  • delle discipline e attività aggiuntive nella quota facoltativa del curricolo
  • delle azioni di continuità, orientamento, sostegno e recupero corrispondenti alle esigenze degli alunni concretamente rilevate
  • dell’articolazione modulare del monte ore annuale di ciascuna disciplina e attività
  • dell’articolazione modulare di gruppi di alunni provenienti dalla stessa o da diverse classi
  • delle modalità e dei criteri per la valutazione degli alunni e per il riconoscimento dei crediti
  • dell’organizzazione adottata per la realizzazione degli obiettivi generali e specifici dell’azione didattica
  • dei progetti di ricerca e sperimentazione.

 PTOF 2016-2019

Atto di indirizzo 2019-2022

PTOF 2019-2022

La scuola è costantemente monitorata con un processo di valutazione che inizia con l’autovalutazione. Lo strumento che accompagna e documenta questo processo è il Rapporto di autovalutazione (R.A.V.).
Il rapporto fornisce una rappresentazione della scuola attraverso un’analisi del suo funzionamento e costituisce inoltre la base per individuare le priorità di sviluppo verso cui orientare le successive scelte della scuola.

scarica il documento (R.A.V. 2015-16)

 

Dopo la pubblicazione del RAV, infatti,  tutte le scuole pianificano un percorso di miglioramento per il raggiungimento dei traguardi connessi alle priorità in esso contenute.

Questo percorso è definito nel Piano di Miglioramento (P.d.M) che rappresenta un percorso di pianificazione e sviluppo di azioni che prende le mosse dalle priorità indicate nel RAV.

Tale processo non va considerato in modo statico, ma in termini dinamici in quanto si basa sul coinvolgimento di tutta la comunità scolastica e fa leva sulle modalità organizzative gestionali e didattiche messe in atto dalla scuola utilizzando tutti gli spazi di autonomia a disposizione.

La responsabilità della gestione del processo di miglioramento è affidata al Dirigente Scolastico, che si avvale delle indicazioni del nucleo interno di valutazione costituito per la fase di autovalutazione (già denominato “unità di autovalutazione”) e per la compilazione del RAV, eventualmente integrato e/o modificato e l’intera comunità scolastica coinvolta nel processo di miglioramento.

Il P.d.M. è parte integrante del P.T.O.F.

scarica il documento (PDM 2016-2019)

 

 

 

 

Link vai su